La buona morte


In Germania una sentenza riconosce il diritto all’eutanasia passiva. A tale proposito non posso non ricordare la sofferenza di Eluana  Englaro e lo strazio della sua famiglia. In verità in Italia i discorsi sulla “buona morte” sono difficili a farsi, come tutti quelli che comportano modi alternativi di guardare all’esistenza, ma scegliere come e quando morire dovrebbe essere un diritto fondamentale della persona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...