La Bindi e le altre donne


Non condivido alcune interpretazioni che oggi sono sui quotidiani a proposito dell’atteggiamento di Berlusconi verso la Bindi. Non credo che esso sia sintomo dell’essere l’uomo alla fine della corsa, una specie di plateale malattia da caduta dell’imperatore.  A me Berlusconi pare un qualsiasi uomo italiano nel quale qualsiasi donna italiana si può imbattere quotidianamente e da cui può essere offesa. Bisogna essere una donna per capire come lo sguardo maschile possa offendere una donna. Bisogna essere donna per capire la paura che attanaglia in una strada deserta, la mortificazione e la rabbia per un’occhiata insistente con cui non si approva o si  approva o si scruta il tuo aspetto fisico. Bisogna essere una donna per comprendere che, a parte il fatto che oggi sono tutte belle, le donne hanno il diritto di essere brutte, di portare o non portare i tacchi a spillo, di essere oche, di essere impegnate, di essere affascinanti, di non essere sempre sotto esame. Bisogna essere donne per sentire il colpo sferzante, quasi una scudisciata sul viso, di un giudizio sprezzante fatto da uno che magari è più ignorante di te. Bisogna essere donne per capire la fatica del non poter essere normali, dell’avere medici, preti e moralisti che decidono per te. Virginia Woolf parlava di una stanza tutta per sé. Ancora non hanno le donne una stanza tutta per loro nel mondo: che le metta al riparo dalla violenza pericolosissima dei potenti capi di governo e da quella  di tutti gli altri maschi che possono incontrare. A mio parere devono confortare la Bindi non le solite parole di circostanza, ma la consapevolezza di condividere la sorte  di ogni donna italiana, che in questo momento fa fatica a vivere in un paese dove l’esistenza è certo difficile per tutti, ma per le donne un po’ di più perché possono dolorosamente scontrarsi con  la mancanza di intelligenza maschile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...