Niobe e il dolore


A Niobe vennero uccisi tutti i figli e inoltre Zeus la trasformò in pietra, dalla quale, secondo il mito, sgorgavano le lacrime. Alcuni dolori, o alcuni tipi di esistenza, possono trasformarci in pietra, questo pensavo l’altra sera nel guardare la madre di Sarah, alla presenza della quale sono prevalse le leggi dello spettacolo (nemmeno dell’informazione!) e non quelle della pietas e del rispetto umano. Questa madre, alla maniera di una nuova Niobe, non gridava, come invece ci si aspettava, ed allora i responsabili di “Chi l’ha visto?”  – di fronte a questa diversità giudicata innaturale –  si sono comportati come se lei non ci fosse nello studio televisivo o non fosse la madre. Come se quella donna veramente non avesse sentimenti, si sono date via via le terribili notizie. Dal punto di vista professionale, non c’è stata nessuna differenza, dispiace dirlo, tra il comportamento della Sciarelli ( e della redazione ) e quello, per esempio, di una d’Urso. Tutto ormai diviene spettacolo, crudeltà nei confronti delle vittime e cattiva informazione. Ma la morte di Sarah è tragicamente vera.

Annunci

2 pensieri su “Niobe e il dolore

  1. Trovo che ciò che scrivi sia interessante però le foto ,penso, che debbano riportare una didascalia per gli ” stranieri “come me…. Mi potresti dare contezza del rudere che appare nella foto?…. Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...