Argentina


L’altro ieri non ho avuto la forza di vedere un servizio televisivo sui tanti cittadini di origine italiana che, dall’Argentina, ritornano come stranieri in Italia: mi si rinnovava un antico dolore, quello di chi appartiene a una famiglia che ha conosciuto la ferita dell’emigrazione. Oggi ho saputo che è morto, ancora giovane, un mio cugino, nato in Argentina e incontrato una sola volta, ma riconosciuto subito come parte di me ed amato. Stasera, la mia casa mi sembra risuonare del grido di mia nonna, quando vide il figlio partire per sempre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...