La strada crepata


Oggi si faceva finta di voler risolvere il problema e si stava ri-asfaltando, in un’eterna e inutile farsa, che ormai dura da più di dieci anni.

Annunci

2 pensieri su “La strada crepata

  1. CORTALESI, SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    SI RISCHIA L’ISOLAMENTO FISICO, CHE FA SEGUITO A QUELLO MORALE, DI UNA COMUNITA’ AVVIATA ALLA MORTE CIVILE.
    OPPOSIZIONE IN PROVINCIA, SE CI SEI BATTI UN COLPO!!!!
    SINDACOOOO, CHE FAI????

    Mi piace

  2. ….E LE CREPE?

    Venerdì 11 febbraio alle ore 11 alla presenza del Presidente Wanda Ferro, sarà inaugurato ed aperto al traffico dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro il lotto stradale di oltre 6 chilometri lungo l’asse Girifalco – Maida (Strada dei due mari) grazie al quale l’intero comprensorio intorno a Girifalco (S.Floro, Maida, Cortale, Borgia, Squillace, Jacurso) riuscirà in sicurezza e con rapidità a raggiungere la statale 280 all’altezza del bivio Vena di Maida nell’area di Lamezia Terme, senza incidere sul traffico del bivio Nalini di Catanzaro Lido. L’inaugurazione del tratto stradale avrà luogo all’altezza della prima rotatoria in direzione Girifalco all’altezza del centro commerciale Due Mari. L’opera, che ha comportato una spesa di circa 13 milioni di euro finanziati nel piano APQ della Regione Calabria, è stata realizzata dall’Impresa Franco Giuseppe di Roccella Jonica, nel rispetto del D.M. 5/11/2001 con una tipologia stradale di tipo C2 che prevede due corsie di larghezza 3,75 metri lineari cadauna, due banchine percorribili di 1,50 ml cadauna ed un argine di 1 ml con una larghezza complessiva della sede stradale di metri 12,50. La velocità di percorrenza del nuovo tratto stradale oscilla tra i 60 ed i 100 chilometri orari con ampi tratti in rilevato con posizionate le barriere di sicurezza nel rispetto dell’impatto ambientale. Infatti se in alcuni tratti si è dovuto ricorrere ad opere di sostegno con fondazioni su pali, le parti in elevazione, e quindi a vista, sono ”naturali’ con diffusi ricorsi a muri ”verdi’ di terra rinforzata del tipo Polywall ed ampi tratti in gabbioni di pietrame particolarmente adatti ai luoghi e funzionali. Due le strutture di ponte realizzate: la prima sul torrente Pilla e la seconda di oltre 90 metri sul fiume Pesipe, mentre frequente è l’uso di condotte tubolari per l’allontanamento delle acque. Realizzati anche sovrappassi stradali e complanari, al fine di ridurre al minimo il pericolo di attraversamenti e garantire un flusso scorrevole e al tempo stesso sicuro; è stata anche realizzata una rotatoria nel tratto prossimo alla statale 280 e vari svincoli a raso nelle interferenze con la preesistente viabilità provinciale. Lo staff tecnico che ha seguito l’iter realizzativo dell’importante arteria è stato coordinato dal Responsabile Unico del Procedimento ing. Francesco Marvaso, dirigente dell’ente di Palazzo di Vetro. Alla cerimonia di apertura con il Presidente Ferro saranno presenti i sindaci del comprensorio, i rappresentanti dell’equipe tecnica e dell’impresa ed i consiglieri ed assessori provinciali del comprensorio interessato, che comprende anche la città di Lamezia. Il Presidente Ferro aggiunge: ”Con l’apertura del lotto relativo alla Girifalco-Maida si completa la prima delle grandi opere strategiche in grado di contribuire allo sviluppo della nostra provincia. La Girifalco-Maida avvicinerà i comuni dell’area alle grandi vie di comunicazione costituendo una importante arteria delle rete viaria provinciale’.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...