Berlusconi non farà mai leggi non cristiane


Conservo nel tempo un tratto di ingenuità disarmante: confesso che non avevo capito l’annuncio dato urbi et orbi. Pensavo infatti che Berlusconi promettesse di non scatenare, nuovo Domiziano, una persecuzione adversus Christianos e la rassicurante precisazione mi era sembrata antistorica, inutile ed ingiusta, visto che non venivano ugualmente tranquillizzati gli altri credi e i non credi. Che sciocca, solo stamattina ho capito! Il gaudente ricco Epulone sta strizzando l’occhio al potere della Chiesa e parla di cose quali la bioetica e magari della vecchia nemica e creatura del diavolo comunista, la legge 194. Ho finalmente compreso: le norme saranno contro quelli come me, non credenti, o diversamente credenti, che hanno un’idea differente della vita, della malattia, della morte. Berlusconi ritiene che ci debbano essere persone con diritto di cittadinanza e persone prive di garanzie costituzionali. Anche a  Cortale, mutatis mutandis, è così: ci sono cortalesi ( cioè, cittadini ) purosangue e quelli che, non vantando le idealità e l’immaginario imperanti, dovremmo stare zitti e  – che finezza!  – aspettare la morte ed aspettarla come vegetali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...