Dar da bere agli assetati


Sulla spiaggia passano anche stamani i rivenditori di colore, carichi fino all’inverosimile della loro mercanzia sotto i raggi del sole. Una signora seduta sotto l’ombrellone dà ad uno di loro un bicchiere d’acqua. Il gesto – mentre ho nella mente quanto in Calabria in queste ore sta avvenendo ad Isola Capo Rizzuto nel centro di accoglienza – mi procura una piacevole sensazione di grazia. Amo sempre stare in mezzo alla gente, quando il ritmo della pace sembra governare le nostre vite e noi manifestiamo la dignità a volte insita negli uomini. So che di ben altro (nuove scelte politiche ed economiche ) hanno bisogno i dannati di Rosarno, Bari, Isola Capo Rizzuto e dolorosamente stride dentro di me l’ingiusta disparità tra noi vacanzieri ed i lavoratori senza diritti che ci passano innanzi sulle spiagge, ma Lampedusa, la quale sta mostrando migranti soffocati in una stiva, ci dice che il mondo ha bisogno anche di opere di misericordia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...