L’imbroglio sull’acqua


Mi indignano profondamente coloro che colpiscono beni fondamentali come l’acqua: mi indignano quasi come coloro che toccano l’articolo 18! Ed ecco  che la Corte dei conti dice che le tariffe dell’acqua che in Calabria versiamo alla Sorical sono sbagliate e che il tutto risale ad un errato calcolo fatto nel momento della conversione della lira in euro, a cui sono seguiti adeguamenti del prezzo non regolari. Per farla breve, i nostri Comuni hanno dato in questi anni alla società più  del dovuto ed  i cittadini hanno pagato, per un consumo così necessario e  quotidiano, cifre superiori al giusto. A Catanzaro il Comitato per l’acqua pubblica, da parte sua,  ha stamattina presentato una diffida, facendo delle osservazioni importanti sull’intera questione e delle richieste puntuali a Scopelliti. E’ da notare che la magistratura mette anche in evidenza un rapporto pubblico-privato poco efficiente e osserva che la Regione non ha, ad esempio, controllato se la  Sorical abbia utilizzato o meno le risorse ricevute per realizzare quanto progettato. Abbiamo quindi un potere istituzionale che “si distrae” su fatti di rilievo e delega sempre più le sue funzioni, a caro prezzo e non si sa a chi. Tutta questa faccenda sono sicura però che non può riguardare noi cortalesi: sarebbe in contrasto con il nostro essere virtuosi e perciò privi di guai. Sebbene questa virtù non ci preservi  dall’avere periodicamente acqua non potabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...