100mila euro al giorno


Questa cifra ( che riceverà Veronica Lario, a meno che non venga rettificata in sede di divorzio  ) arriva come uno schiaffo in un momento così difficile per la maggior parte degli italiani e per tanti altri europei. Io faccio fatica persino ad immaginare tale somma, sono dei numeri che mi stordiscono e resto a bocca aperta, come una bambina che vede qualcosa di strabiliante: riestu rimisa, rimango stupefatta, direi pure un po’ allocchita. Invidia? No, mi viene in verità come una sorta di capogiro indignato. Colpisce la mancanza di decenza che è nella cifra ( vergognosamente senza misura ) ed è evidentemente nella società, piena di abissali disparità dalla cifra sottese. Veronica e Silvio: siamo stati obbligati per anni a parlare e a sentir parlare di loro. Ma questi sono cittadini di Marte e non si comprende perché l’uno l’abbiamo ripetutamente votato ( e chissà se ancora una volta…) e per l’altra abbiamo dovuto far finta di preoccuparci ed incantarci di fronte a quello che fu definito il suo progressismo, giacché la signora aveva aperto un varco nel verminaio di Arcore attraverso cui tutti siamo riusciti a guardare. Se anche volesse ( ma non lo vuole) Silvio non potrebbe capire e risolvere la situazione di una nazione, visto che queste sono alcune delle somme che egli è in grado di elargire. Come fa a percepire una realtà tanto distante dalla sua? Noi, a confronto,  abitiamo quasi tutti in un altrove e le quantità di denaro di cui leggiamo sono volgari, quasi impudiche perché esorbitanti e quindi segno di ingiustizia sociale, ed è volgare che esse esistano, specie se maneggiate da chi nuovamente si candida a reggere le sorti pubbliche e specie in un periodo in cui molti veniamo chiamati a fare sacrifici su aspetti vitali della nostra quotidianità: salute, istruzione, lavoro, pensioni, tempo libero, addirittura su abbigliamento e tipo di alimentazione. Ci sono tempi in cui l’iniquità stride in maniera più acuta e la cifra che rimbalza sui giornali è un insulto. Mi piacerebbe che chiunque provasse imbarazzo nello scriverla, cogliendone l’intera immoralità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...