Allegrezza di innamorati


Allegrezza de lannamurata
che ritorna il suo Cesari
di militaro

1
Dopo tredici mesi
dipeni che io o passato
Cesari mio sinda tornatu
e mi lovoglio spusare

2
Quella sera chiarrivato
mievenuto attrovare
e mi disse ancorsilamo
che amia (?) mivuole spusà

3
Sai seio tioamato
eppure tiodorato
che neltempo deltuo Soldato
io mi sentia morì

4
Tuconaltro facevi L’amore
specialmente il mese mariano
e ammia nommipenzavi
pecchi ero troppu lontano

5
Io sempre attepansavo
Spasimavo tutte lore
aspettava il tuo ritorno
per poterti goderti (?) unara

6
Alloro semivuoi bene
devi giurare Sulonormio
io nonvoglio no a ciccu
cavoglio attia Cesari mio

7
Peccicco non dubitare
che mai laiu guardatu
Anzi impurmeti de lui stessu
Sincf?una volta laiu parratu

8
Tiricanosco che sei sincera
e miai Amato congrande affetto
quando saremo uniti
tistringo nel mio petto

9
Ora sono felice
Vederti ammi vicino
tidono tanti baci
omio caro Cesarino

10
Orasi che sono contento
diessere attevicino
tistringo nelmio petto
o caramia Bettina

Faga Francesco, 1929.

Francesco nasce a Cortale il 24 gennaio del 1907. Lavora la terra per necessità e scrive per diletto.

Annunci

3 pensieri su “Allegrezza di innamorati

  1. La memoria attraverso il ricordo ed il rispetto degli antenati e’ una “pietas” verso tutto cio’ che si ama:
    un dovere ineludibile per chi e’ forte e buono/a.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...